Condividi Articolo

Novità per lo Studio quest’autunno, oltre al completo rinnovo dei locali, è l’introduzione del servizio di osteopatia. Per dare il benvenuto ai pazienti interessati a quest’opportunità, la prima visita osteopatica, inclusa di valutazione posturale, è gratuita. 

La scorsa settimana Lisa Castiglioni, appena entrata a far parte del nostro Staff, ha spiegato cosa fosse l’osteopatia e risposto ad alcuni quesiti di base. Oggi ci parla del rapporto tra osteopatia e odontoiatria.

Da anni l’osteopatia offre un valido aiuto all’odontoiatra nel trattamento della problematiche della bocca. Bisogna sapere che uno dei principi dell’osteopatia è l’inter-relazione tra struttura e funzione, e questo vale anche per il sistema stomatognatico. L’osteopatia aiuta a capire quali influenze ha la postura sulla bocca e sull’occlusione e, viceversa, quali influenze ha l’occlusione sulla postura. L’osteopata e l’odontoiatra possono dunque collaborare per ricercare una situazione di equilibrio sia a livello occlusale, sia fra occlusione e postura.

Come si collega la bocca al resto del corpo?

La bocca non è una cavità a sé stante del nostro corpo, bensì fa parte di esso.

La muscolatura masticatoria non si limita ad avere influenze nella zona cranio-facciale, bensì ha influenze anche con la muscolatura cervicale, per questo motivo una malocclusione può portare ad una sofferenza della zona cervicale e con il tempo influenzare la nostra postura e favorire l’insorgenza di dolori e squilibri muscolari. Viceversa anche una ‘cattiva’ postura

E per l’ortodonzia?

L’osteopatia può essere vista come un coadiuvante anche durante il trattamento ortodontico. In questi casi il trattamento potrà coinvolgere sia la sfera cranica sia le parti extracraniche, di modo che le varie strutture possano adattarsi al meglio al cambiamento indotto dall’apparecchio ortodontico.

Sarebbe opportuno dunque farsi vedere dall’osteopata prima che l’ortondonzista inizi la terapia per indagare su come la postura e l’occlusione siano legate tra loro, e proseguire con dei trattamenti durante la terapia ortodontica al fine di ottimizzare il lavoro svolto dal dentista.

Andiamo più nello specifico, cosa tratta l’osteopatia in ambito odontoiatrico?

  • Problemi dell’articolazione temporo-mandibolare (click, dolore, ridotto grado di apertura della bocca, deviazione mandibolare)
  • Cefalee
  • Dolori cranio – facciali
  • Dolori cervicali
  • Traumi